Santuario Santa Maria della Libera

Cercemaggione (CB)

LA COMUNITÀ DEI PADRI DOMENICANI DI CERCEMAGGIORE

Fr. Gaetano Cangiano O.P.

E’ nato a Napoli, il 17 maggio 1951. E’ entrato nell’Ordine domenicano nel 1966 ed ha vestito l’abito di S. Domenico nel 1967. Ha frequentato il ginnasio -liceo a Madonna dell’Arco e Fiesole (FI); ha studiato  filosofia a Fribourg (Svizzera) e teologia a Bari. Ordinato sacerdote nel 1976, ha ricoperto vari ruoli di ‘promozione’ al servizio dell’intera Provincia domenicana. Fr. Gaetano proviene dalla Comunità domenicana di Potenza. In data 13 luglio 2010 è stato nominato nuovo Superiore della Comunità domenicana di S. Maria della Libera da Fr. Francesco La Vecchia O.P., Priore provinciale della Provincia “S. Tommaso d’Aquino in Italia. L’annuncio ufficiale è stato comunicato il 2 luglio 2010 durante la solenne Celebrazione della Festa della Madonna, mentre la presa di possesso è avvenuta il 4 agosto 2010, durante la celebrazione in onore di S. Domenico, presieduta da Mons. Giancarlo Bregantini, Arcivescovo di Campobasso-Bojano.  
 
Fr. Angelo Abbondandolo O.P.
E’ nato a Flumeri (AV) il 9 maggio 1936. Dopo aver frequentato la scuola elementare al suo paese natale, superato l’esame di ammissione alla scuola media, nel 1949 si trasferisce nel seminario domenicano di Madonna dell’Arco (NA), dove frequenta la scuola media e il ginnasio presso l’Istituto “P. Gregorio Rocco”. Nel 1954 veste l’abito domenicano e continua gli studi di liceo classico, filosofia e teologia nei conventi di domenicani di Madonna dell’Arco e di Barra (NA). Durante gli studi teologici, insieme a P. Innocenzo Evangelista e P. Emanuele Curci fonda nel convento di Barra la “Gioventù Domenicana”, primo segno dell’attuale “Movimento giovanile domenicano”. Viene ordinato sacerdote il 28 giugno 1964 nella Chiesa di S. Domenico di Barra. L’anno successivo è trasferito a S. Domenico Maggiore con l’incarico di promotore delle vocazioni. Nel 1967 viene nominato Assistente della Gioventù domenicana di Barra, dove è trasferito e guida quella comunità giovanile ininterrottamente fino al 1998. Ad ottobre del 1998 viene nominato Superiore del Convento e Rettore del Santuario S. Maria della Libera in Cercemaggiore (CB). Finito il mandato, resta a Cercemaggiore al servizio del Santuario, per il quale svolge la mansione di sacrista. E’ la “memoria” della storia recente del Convento e del Santuario.  
 
Fr. Giancarlo Locatelli O.P.
E’ nato a Orzinuovi (BS) il 29/febbraio/1960. Entrato nell’Ordine nel 1980, è stato ordinato presbitero 19/7/1986. Dice di sé, per presentarsi: «Scrivere di sé non è mai facile perché o ci si loda (e come dice il proverbio, ci si sbroda) o si è troppo modesti e si omettono tante cose. Le mie origini lombarde (sono nato nella bassa bresciana) mi hanno lasciato in eredità l’essenzialità delle cose concrete. Cosa c’è di più ‘concreto’ nell’appartenere a Dio e farlo da sacerdote domenicano in un santuario mariano? Del mio cammino vocazionale devo molto a un caro confratello che ora è nelle braccia della Vergine Maria e che tutti a Cercemaggiore abbiamo conosciuto e amato: p. Pietro Avigo. E’ grazie a lui se dall’Italia settentrionale mi sono ritrovato prima a Napoli, poi a Bari e infine al Santuario della Libera. Sto’ per doppiare la boa dei 25 anni di ordinazione sacerdotale e non posso che cantare il Magnificat perché nonostante le mie tante negligenze e miserie il Signore continua a far sentire la Sua misericordia. I miei studi e l’attività ecumenica svolti a Bari mi hanno formato nell’accoglienza e nell’ascolto dell’altro anche quando è molto diverso da noi per formazione e tradizione. La mia attuale prioritaria attività pastorale di cappellano militare a Roma mi porta a operare tra giovani e a confrontarmi con il vorticoso andare del mondo. Tornare quando posso nell’oasi del convento della Libera è ristoro e grazia d’incontro con i confratelli e con i fedeli che mi danno molto più di ciò che io posso offrire».
 
Fr. Paolo Pugliese O.P.
E’ nato a Pollena Trocchia (NA) il 27/11/1962. E’ entrato nell’Ordine domenicano nel gennaio del 1985 scegliendo di diventare Frate Cooperatore. Dopo la formazione fatta nei Conventi di Firenze (noviziato) e di San Nicola di Bari (preparazione alla professione solenne), è stato assegnato nei conventi di San Domenico Maggiore in Napoli, S. Rosario di Avellino, Sant’ Antonio a Posillipo, Madonna dell’Arco in Napoli, dove ha svolto varie mansioni al servizio della comunità e dell’annessa chiesa, e occupandosi dei gruppi dei ministranti e della pastorale giovanile. A Cercemaggiore è stato assegnato nel novembre 2009 e attualmente svolge gli incarichi di economo della Comunità, di bibliotecario e receptor hospitum. Collabora attivamente anche nella pastorale del Santuario.